Una buona idea colpisce ancora

In questi giorni di letture, visioni e ascolti, Luca Sofri ha avuto una buona idea. Quella di postare pagine di libri che gli sono piaciuti. Un buon modo per dare spunti a chi li sta cercando e per ricordare i tempi in cui si leggeva solo per piacere e non per far passare il tempo che pare cristallizzato. E arriva il terzo difficile post (gli altri sono qui e qui):

1974 – David Peace

E continuava a essere una buona idea…

In questi giorni di letture, visioni e ascolti, Luca Sofri ha avuto una buona idea. Quella di postare pagine di libri che gli sono piaciuti. Un buon modo per dare spunti a chi li sta cercando e per ricordare i tempi in cui si leggeva solo per piacere e non per far passare il tempo che pare cristallizzato. Ecco la mia seconda proposta (la prima è qui).

L’uomo disintegrato – Alfred Bester

Una buona idea

In questi giorni di letture, visioni e ascolti, Luca Sofri ha avuto una buona idea. Quella di postare pagine di libri che gli sono piaciuti. Un buon modo per dare spunti a chi li sta cercando e per ricordare i tempi in cui si leggeva solo per piacere e non per far passare il tempo che pare cristallizzato. Inizio a farlo anche io:

L’ultimo vero bacio – James Crumley

Missione 0 – I falsari di Geofanìa

Da un po’ di tempo che ci sto lavorando, La prima idea è stata un’estate di qualche anno fa insieme ai miei ragazzi e, dopo un bel po’ di lavoro, da ieri è su tutti i principali store. È il primo volume di una serie dedicata alla Ksquad, un gruppo di agenti galattici che lottano per il bene dell’umanità. La serie è destinata soprattutto a un pubblico giovane, ma non solo.

L’ambientazione è una repubblica galattica, dove la specie umana, per varie vicissitudini, si è divisa in diverse discendenze, ognuna con le proprie caratteristiche. Il misterioso Istituto K mantiene da tempo immemore la pace nella repubblica mediante le azioni di una squadra segreta, la Ksquad, i cui membri vengono scelti da un computer che analizza le qualità di tutti i cittadini. Purtroppo, ora, gli agenti scelti non sembrano far parte dell’élite che dovrebbe salvare la galassia, ma sono giovani ai confini tra la normalità e l’eccentricità. Riusciranno a cavarsela, nonostante i pericoli interni e esterni?

Il primo volume si intitola Missione 0 – I falsari di Geofanìa

Su Geofanìa, un pianeta ai margini della Repubblica, qualcuno sta diffondendo enormi quantità di crediti falsi, mettendo in pericolo il precario equilibrio su cui si basa tutto l’universo. È un lavoro per gli agenti K, ma c’è bisogno di nuove reclute per salvare alcuni agenti in difficoltà e un intero sistema planetario. Billy Maiker è uno sbruffone. Dorotea Nilssen una ragazzina fanatica di videogiochi. Casey Smitherson, custode dell’Istituto K, è convinto che non ce la faranno mai. VASET004, elaboratore centrale dell’Istituto K, è sicuro invece che siano i più adatti all’impresa…

Ringrazio Federica Bottinelli e Franco Forte per il supporto e i consigli.

Il volume, solo in formato ebook, è acquistabile presso il sito della casa editrice Delos, il kindle store di Amazon oppure presso i negozi on line indicati qui.

Dimenticami Trovami Sognami

Stranimondi è stata una due giorni veramente esaltante. Un evento organizzato da alcune case editrici alla grande con il contributo degli appassionati che non hanno fatto mancare la loro partecipazione.

Sono tornato a casa con un bel bottino di libri, soprattutto di autori italiani. Tra questi ho scelto di leggere per primo Dimenticami Trovami Sognami di Andrea Viscusi, incuriosito dalla presentazione del libro, dalla gentilezza e passione dell’autore e dal fatto che le uscite di zona42 sono sempre di qualità.

Copertina di Dimenticami Trovami Sognami

Copertina di Dimenticami Trovami Sognami

DTS è un romanzo di fantascienza speculativa in cui la forza delle idee dell’autore si dipana in uno stile tranquillo ma mai statico. In esso si trovano echi di Lem, Chiang e Dick (io ci ho trovato anche un po’ di Asimov nei dialoghi esplicativi ma sono conscio che non è proprio la tazza di tè del romanzo).

È diviso in tre parti diverse per impostazione narrativa ma non per ritmo e inventiva. In qualche paragrafo la voglia di spiegare una cosmogonia complessa e originale forse prende la mano all’autore e al lettore prende la nostalgia per qualche alieno insettiforme da friggere con un bel phaser, ma tutto si risolve in poche righe e nel complesso questo è un gran bel romanzo di fantascienza italiana.

Anzi, un gran bel romanzo di fantascienza in generale.

Anzi, un gran bel romanzo e basta. Fuori da ogni confine di genere e di lingua. Un’opera che mi fa pensare a come molte volte i preconcetti su attitudini, stili, catalogazioni e nazione valgano meno di zero di fronte a un talento e una forza inventiva fuori dal comune.

Lo potete acquistare sul sito della casa editrice zona42 in ebook e cartaceo, oltre che su Amazon, le librerie fisiche e tutti gli store on line.